La Bounty a Pitcairn

Che fine hanno fatto gli ammutinati?

È il quesito, nonché il sottotitolo, del nuovo libro di Sébastien Laurier La Bounty a Pitcairn, che trasporterà il lettore indietro nel tempo. È il 15 gennaio 1790. Dopo aver navigato per i mari del Sud, Fletcher Christian e otto ammutinati del Bounty, accompagnati da uomini e donne di Tahiti, in fuga dalla Royal Navy, si installano su un’isola deserta: Pitcairn. In tutto quindici uomini e dodici donne. Dei quattordici uomini che moriranno, tredici saranno assassinati. Che cos’è successo? L’autore ricostruisce il percorso di questo gruppo di individui che, cercando una nuova via, ha vissuto un incubo nel tentativo di creare un inedito modello di società. Attingendo a fonti storiche e alle versioni letterarie già esistenti, confrontando realtà e miti hollywoodiani, l’inchiesta dell’autore approda a una sua inedita e affascinante verità.

 

Autore

Sébastien Laurier è scrittore, commediografo e sceneggiatore francese. Ha collaborato con la Compagnie du Soleil Bleu del teatro di Bordeaux e con molti nomi di punta del teatro francese. Appassionato di storia, viaggi e ricostruzioni letterarie, ha pubblicato Le Groenland, journal d’un chercheur de coincoins (2012) e Into ze Landes, une quête de sources et de guérison (2016).

Related Posts

Menu