I romanzi a domicilio

Dalle iniziative reali di Spine bookstore a Bari, a quelle virtuali delle case editrici. I romanzi sono davvero a portata di mano

L’emergenza causata dalla diffusione del coronavirus sta avendo, purtroppo, i suoi effetti. La zona rossa si è ormai estesa a tutta l’Italia, dopo l’ultimo decreto legge del Governo nazionale del 9 marzo, e questo comporta dei grossi sacrifici da parte del singolo cittadino. Tutto il nostro mondo si sta condensando in un solo luogo, la casa, che in alcuni casi si è praticamente tramutato nel posto di lavoro, grazie allo smart working. Se da un lato le attività essenziali, come l’acquisto dei beni di prima necessità, sono ancora accessibili al pubblico, tutto il resto, nel nome della salute pubblica, è costrette a chiudere. Fortuna che c’è qualcuno, nella lontana città di Bari, che ci ricorda che anche nelle condizioni più complicate (persino stare chiusi dentro le proprie mura di cemento) si può trovare anche il più piccolo spazio di libertà. Di fatto, il tempo c’è, e può essere riempito compiendo attività ricreative. Ad esempio, leggere un romanzo comprato mesi fa e che non si è avuto la possibilità di sfogliarlo, spinti dalla stanchezza che ce lo impedisce di fare. Eppure un cortocircuito inevitabilmente si viene a formare. Se chiudono i negozi, diventa una vera impresa leggere un libro, non potendo muoversi dalle proprie abitazioni.

Spine bookstore, il Mr. Wolf delle librerie indipendenti, ha risolto il problema con una bellissima iniziativa disponibile per i cittadini di Bari. Da alcuni giorni sta infatti offrendo nei propri profili social una ricca selezione di testi. Da questa lista, in continuo aggiornamento, i lettori si possono davvero sbizzarrirsi, perché si possono trovare romanzi in grado di soddisfare qualsiasi gusto. Da una selezione “mista” la lunga pagina di libri si dirama tra il genere musicale alle storie tutte “al femminile”. La proposta narrativa non manca, rispecchiando gli interessi del pubblico più giovane e adulto, ma non è il solo consiglio a stupire. Il romanzo scelto verrà poi consegnato a domicilio. Sono proprio i responsabili di Spine bookstore, (Sara Mastrodomenico, Elisabetta Maurogiovanni, Silvia Rossini e Francesco Picciotti) a prendersi l’onere di portare i libri direttamente a casa; un gesto che, come spiegano a Repubblica, ha un valore aggiuntivo. «Siamo nati come libreria itinerante, quindi questo periodo per noi è un ritorno alle origini». Un lungo percorso di crescita che ha avuto un punto di svolta, quando hanno trovato la loro casa all’Officina degli esordi. Ma è in un momento come questo che ci si ricorda da dove si è partiti, ed è da lì che Spine bookstore ha deciso di offrire un grosso supporto alla comunità.

Che sia a piedi su gomma o via etere, quando c’è di mezzo la cultura, non ci sono muri che tengano. Le stesse case editrici nazionali si stanno mobilitando per concedere quello spazio di lettura salvifico. Mondadori, oltre a un’offerta di abbonamento di alcune sue riviste specializzate, ha deciso di offrire un e-book gratuito all’interno del suo ricco catalogo. Attenzione però. Il libro elettronico si potrà visualizzare sui reader elettronici che supportano i file .epub,  o scaricando l’app Kobo books per computer smartphone e tablet. Lo stesso vale per Adelphi, che sul proprio sito offre sia la possibilità di ottenere gratuitamente In cerca di guai (1872) di Mark Twain (in formato .epub e .mobi), sia di decidere se leggere Moby Dick (1851) di Herman Melville, o Suite francese (2004) di Irène Némirovsky, una volta iscritti alla loro newsletter. L’ultimo regalo proviene da Rubettino Editore, che ha voluto rendere accessibile a tutti i lettori la versione elettronica de Il cielo comincia dal basso (2018) di Sonia Serazzi, a partire da sabato 14 fino a domenica 15 marzo. Le occasioni di lettura ci sono tutte. Il romanzi pure. Dunque il viaggio tra le pagine può avere inizio.

#ioleggoacasa

#iorestoacasaeleggo

Riccardo Lo Re

Related Posts

Menu